Tag: SV8/IK8YFU

SV8/IK8YFU Santorini Island

Santorini (in italiano: Santorino; in greco moderno Σαντορίνη, “Santorini“, ma anche Θῆρα, “Thera” in greco antico) è la più meridionale isola dell’arcipelago delle Cicladi, nel mare Egeo, ed è la maggiore delle 12 isole dell’omonimo arcipelago. La sua superficie è di 79,194 km². Il nome Santorino le fu dato dai Veneziani in onore di Santa Irene per corruzione di Sant’Erini, patrona dell’isola che vi sarebbe stata martirizzata nel 304. Dal punto di vista amministrativo rappresenta parte del comune omonimo, nella periferia dell’Egeo Meridionale.

SV8/IK8YFU Myconos Island

Mykonos (in greco Μύκονος, in italiano Mìcono) è un’isola greca delle Cicladi, situata nelle vicinanze di Tinos, Syros, Paros e Nasso. Ha una superficie di 86 km² e il suo punto più elevato raggiunge i 341 m sul livello del mare. Al censimento del 2001 contava 9320 abitanti, per la maggior parte residenti nella città di Mykonos (nota anche come Chora), che sorge sulla costa occidentale.

Dal punto di vista amministrativo l’isola fa parte della periferia dell’Egeo Meridionale ed è costituita dall’unico comune di Mykonos, il cui territorio si estende anche sulle vicine isole di Delo, Rineia oltre che su numerosi isolotti disabitati, per un totale di 105,2 km² di superficie.

SV8/IK8YFU Corfù Island

Corfù (anche Corcira, in greco Κέρκυρα o Κόρκυρα, Kérkyra; in latino Corcyra) è un’isola greca, nel mar Ionio, posta di fronte alle coste dell’Epiro, al confine tra Grecia e Albania; è separata dalla terra ferma da uno stretto di larghezza variabile dai 3 ai 25 km. La sua superficie è di 613,6 km², seconda isola Ionica per estensione dopo quella di Cefalonia (786 km²) ed è lunga in linea d’aria al massimo 61,5 km e larga massimo 28,2 km. La popolazione ammonta a circa 110.000 abitanti, dei quali circa 36.000 nella sola capitale, Corfù.

Dal punto di vista amministrativo era una prefettura della Grecia, abolita a partire dal 1º gennaio 2011 a seguito dell’entrata in vigore della riforma amministrativa detta programma Callicrate[1]

È collegata alla terraferma, sia greca che italiana, da diverse linee di navigazione effettuate con traghetti e con aliscafi che fanno capo a Gomenizza, Passo, Venezia, Bari, Brindisi, Ancona, oltre che da un aeroporto